Orticoltura

Nel giar­di­no ci sono otto par­cel­le (o gom­bi­ne) che ho comin­cia­to a col­ti­va­re lo scor­so autun­no e che saran­no ogget­to di un pro­get­to di orti­col­tu­ra con i bam­bi­ni di LiberaBimbi. Ho l’impressione che mol­ti bam­bi­ni oggi, non sap­pia­no col­le­ga­re ciò che man­gia­no con i frut­ti pro­ve­nien­ti dal­la nostra gene­ro­sa ter­ra. Del resto, mol­ti bam­bi­ni non han­no la pos­si­bi­li­tà di fare que­sto tipo di espe­rien­ze e spes­so man­gia­no pro­dot­ti con­fe­zio­na­ti. Non cre­de­ran­no mica che gli ali­men­ti nasca­no e cre­sca­no al super­mer­ca­to! Con l’accudimento dell’orto, potran­no osser­va­re il sus­se­guir­si dei feno­me­ni vita­li del­la natu­ra; cono­scer­ne la bel­lez­za e la sua mera­vi­glio­sa com­ples­si­tà; abi­tuar­si ad atti­vi­tà siste­ma­ti­che dovu­te alla cicli­ci­tà dei pro­ces­si di cre­sci­ta, matu­ra­zio­ne e tra­sfor­ma­zio­ne dei viven­ti; osser­va­re i diver­si rit­mi, non da ulti­mo l’alternarsi del­le sta­gio­ni.

È un’occasione per vive­re nuo­ve for­me di socia­li­tà in cui diven­ta fon­da­men­ta­le la col­la­bo­ra­zio­ne con gli altri com­pa­gni e/o adul­ti. Così, le atti­vi­tà orti­co­le per­met­to­no la spe­ri­men­ta­zio­ne di nuo­ve for­me di rela­zio­ni. Ma vor­rei anche sti­mo­la­re nei bam­bi­ni un pro­fon­do sen­so di rispet­to ver­so la natu­ra e un altret­tan­to impor­tan­te sen­so di respon­sa­bi­li­tà ver­so l’ambiente in gene­re.

L'orticoltura dovrebbe promuovere nei bambini un sano rapporto con il cibo

Si apprez­za mol­to di più un ali­men­to quan­do lo si cono­sce e si è assi­sti­to diret­ta­men­te a tut­to il lun­go per­cor­so che lo ha por­ta­to fin nel nostro piat­to. Questo vale anche per i bam­bi­ni, per­ché il cibo che han­no col­ti­va­to con le loro mani­ne è sem­pre il più buo­no! Un bam­bi­no che di soli­to non man­gia ver­du­ra cru­da, può arri­va­re a man­giar­ne addi­rit­tu­ra mol­ta, sapen­do che è “la sua insa­la­ta”, quel­la che lui stes­so ha semi­na­to, annaf­fia­to e poi rac­col­to. I bam­bi­ni, inol­tre, saran­no ben feli­ci di con­fron­tar­si in fami­glia per far vede­re e rac­con­ta­re le pro­prie espe­rien­ze ai geni­to­ri, sti­mo­lan­do un costan­te dia­lo­go con chi li cir­con­da. Insieme fare­mo rego­lar­men­te il pane, la piz­za, i biscot­ti, le mar­mel­la­te, ecc., assa­po­ran­do così tut­te le fasi del pro­ces­so, dal­la rac­col­ta alla tra­sfor­ma­zio­ne fina­le. Raccogliendo, impa­stan­do, taglian­do, cuo­cen­do si nutri­ran­no gio­io­sa­men­te di un cibo sano, nutrien­te e sapo­ri­to.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*