Una scuola che sa di salute

Per noi il bam­bi­no non è solo sape­re da impa­ra­re e infor­ma­zio­ni nuo­ve da acqui­si­re attra­ver­so lin­guag­gi diver­si. Il bam­bi­no ha biso­gno di impa­ra­re ad agi­re nel­la socie­tà, di com­pren­de­re come com­por­tar­si in talu­ne cir­co­stan­ze per il benes­se­re e la feli­ci­tà pro­pria. Egli vor­reb­be impa­ra­re a vive­re, cioè a “per­ma­ne­re in un ambien­te che si pre­sen­ta pie­no di osta­co­li e gene­ra pau­ra” 1 e, a nostro avvi­so, a que­sto dovreb­be ser­vi­re una scuo­la; cioè a dar­gli tut­ti gli stru­men­ti neces­sa­ri ad affron­ta­re anche la vita quo­ti­dia­na.

Prevenzione vera e propria agita quotidianamente

È un gran­de obiet­ti­vo, ma voglia­mo che i nostri bam­bi­ni esca­no da LiberaBimbi sapen­do rela­zio­nar­si con alcu­ni aspet­ti del vive­re quo­ti­dia­no che rite­nia­mo impor­tan­ti per loro. Si trat­ta di pre­ven­zio­ne vera e pro­pria agi­ta rego­lar­men­te e resa pos­si­bi­le dall’atmosfera di casa del grup­po di LiberaBimbi.
Alimentazione Buona par­te del nostro sta­to di salu­te dipen­de da cosa intro­du­cia­mo nel nostro orga­ni­smo quo­ti­dia­na­men­te. In LiberaBimbi il cibo è bio­lo­gi­co e, quan­do pos­si­bi­le, a km zero. Il pane e lo yogurt è fat­to in casa con fari­ne bio­lo­gi­che e il lat­te bio­lo­gi­co dei pasco­li austria­ci. Il bam­bi­no tro­ve­rà una ric­ca meren­da la mat­ti­na, un pasto sano il mez­zo­gior­no e la meren­da pome­ri­dia­na. Ci vedrà man­gia­re mol­ta frut­ta e ver­du­ra cru­da e cot­ta da rima­ner­ne in bre­ve tem­po sedot­to.

Igiene
Educazione al rispet­to del­le per­so­ne e del­le cose
Educazione stra­da­le
Libertà con respon­sa­bi­li­tà
Gruppo ete­ro­ge­neo
Lingue stra­nie­re

  1. Vittorino Andreoli, L’educazione (im)possibile. Orientarsi in una socie­tà sen­za padri, RCS, Milano, 2014

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*